“Gallipoli Attiva”: una nuova associazione politica per una città diversa

GALLIPOLI (Lecce) – “Gallipoli Attiva” è pronta a dar battaglia sul territorio. La nuova associazione politico culturale, che vede come presidente Massimo Potenza e come segretario Pietra Piazza, è nata nell’ottobre 2016 e aspira a diventare un nuovo soggetto politico attivo e propositivo per la città bella; un contenitore di idee, proposte, azioni e buone pratiche aperto a tutti.

Gallipoli Attiva, spiegano i suoi promotori, si ispira ai principi della Costituzione italiana ed ai punti programmatici della “Carta di Firenze”: acqua pubblica, verde urbano, mobilità sostenibile, ciclo virtuoso dei rifiuti, efficienza energetica, valorizzazione della produzione locale.

“Abbiamo voluto costruire  un nuovo contenitore politico a disposizione dei cittadini, da riempire con un rinnovato impegno civile. Intendiamo mettere al centro il valore della “politica” nel senso più pieno e autentico del termine per ridurre quello strappo, sempre più profondo, che si è creato tra i vertici del potere e le persone comuni – spiegano gli organizzatori –. Vogliamo ripartire da zero, sollecitando l’impegno di ciascuno per rinnovare completamente la città: per questo saremo presenti su tutti i temi di maggiore importanza, dal traffico e alla mancanza di spazi verdi, fino alla gestione degli appalti pubblici e dei rifiuti”.

“Gallipoli non è solo mecca del turismo sfrenato e del divertimento incontenibile – precisano i soci fondatori – abbiamo un’idea diversa per il futuro della città, intesa come luogo a misura delle persone, in cui è piacevole vivere e punto di riferimento per le attività culturali del Salento. Il nostro percorso, appena iniziato, ci porterà a costruire il nuovo volto della Città Bella grazie all’attivismo dei cittadini, finalmente protagonisti del cambiamento”.

La sede dell’associazione è in via Kennedy 11; le riunioni si tengono due giovedì sera al mese e l’invito a partecipare è esteso a chiunque abbia a cuore il bene ed il futuro della città.

 

 

NO COMMENTS